PINSA SAPER DI SAPORI.

Dall’antica Roma ai giorni nostri, la Pinsa è una di quelle delizie che ogni volta è meraviglioso riscoprire in una nuova variante della Città Eterna. 
Le regole di base sono sempre quelle:

  • La Forma ovale
  • La Friabilità (croccante nei bordi e morbida all’interno)
  • La Digeribilità (grazie a diverse tecniche di lievitazione-maturazione)
  • L’unico ed originale Mix di farine utilizzato: farina di frumento, farina di riso, farina di soia e pasta madre
  • La Fragranza (dovuta alle ore di maturazione e dall’utilizzo della pasta madre).


Ma per condirla non ci sono regole. Puoi metterci sopra tutto quello che ti piace di più.

E se la creatività non è il tuo forte ecco alcuni suggerimenti per condire la Pinsa Saper di Sapori di Selex.

Se sei un appassionato di salumi prova la Pinsa prosciutto e formaggio:
Prendete del prosciutto crudo a fette sottili e, rigorosamente, senza eliminare quel sottile strato di grasso. Chiunque ami il prosciutto crudo sogna una pinsa che gli renda onore per questo ecco come vi suggeriamo di condire la vostra Pinsa Saper di Sapori. Quando viene fuori dal forno, unite melanzane grigliate condite con poco olio e sale, aggiungete poi fette di prosciutto crudo di montagna. Volete aggiungerci una chicca freschissima? Il formaggio caprino!

Se hai voglia di mare anche in città, prova la Pinsa alle acciughe:
Il pesce su una Pinsa? Perché no! Soprattutto se parliamo delle fantastiche acciughe. Ecco come condire la vostra Pinsa Saper di Sapori con gusti mediterranei.
Affettate la mozzarella di bufala, i pomodorini e fate sgocciolare entrambi.
Stendete i due impasti nelle teglie, dando la tipica forma allungata. A metà cottura (dopo circa 15 minuti) togliete dal forno la vostra Pinsa e aggiungete la mozzarella tagliata precedentemente, i pomodorini e i filettini d’acciuga. Rimettete in forno non più sul fondo, ma a metà e proseguite la cottura per altri dieci minuti, fino a quando la mozzarella non sarà ben sciolta. Sfornate e aggiungete un filo di olio extravergine d’oliva e basilico fresco.

Adori la Pinsa, ma non riesci a gustarne una vegetariana? Prova questa ricetta:
Per chiunque segua una dieta vegetariana, mangiare una capricciosa è molto improbabile… ma non impossibile! Basta farla in casa seguendo questo nostro consiglio su come condire la tua Pinsa Saper di Sapori.
Prima di tutto realizzate una crema di funghi saltando champignon, finferli e cardoncelli in padella con una noce di burro. Una volta pronti ricavate una crema con un frullatore a immersione. Procuratevi dei carciofi sott’olio alla brace e delle olive taggiasche sott’olio. Tagliate a fette un fior di latte di bufala. Cuocete la base per Pinsa Saper di Sapori in forno fino a che non è croccante. Tiratela fuori dal forno, stendete a specchio la crema di funghi su tutta la superficie, disponete le fette di mozzarella, aggiungete qualche carciofo e oliva e non dimenticate di decorare con il tuorlo d’uovo sodo sbriciolato, come si trattasse di una mimosa.

Ecco la dimostrazione che la Pinsa è un piatto versatile, adatto a ogni momento e ingrediente. Tranne l’ananas. Quella non ci va. Mai.